Pera Abate IGP

 

STORIA

Scoperta in Francia dall’omonimo Abate Fetel verso la metà del 1800, a partire dalla fine della seconda Guerra Mondiale si è diffusa nei territori dell’Oltrepo mantovano e in parte in Emilia Romagna. Zona che nel 1998 ha ottenuto il riconoscimento di IGP per questo prodotto. Le fertili pianure formatesi nei millenni intorno al fiume Po si sono rivelate l’habitat di coltivazione ideale di questa varietà di pera, la cui coltivazione si è progressivamente sviluppata nel corso dei decenni fino a farne dell’Italia il principale produttore mondiale.

STAGIONALITA’

Da ottobre in poi. Pera tipicamente invernale.

MODALITA’ DI CONSUMO

Ideale come merenda, cotta, all’interno di dolci, usata per fare mostarde e marmellate. Famoso il consumo insieme a scaglie di Grana Padano o Parmigiano Reggiano.